Stampa la pagina | Chiudi la finestra
Dipartimento federale della difesa,
della protezione della popolazione e dello sport

Servizio delle attività informative della Confederazione

Servizio delle attività informative della Confederazione

Il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) è uno strumento di politica di sicurezza della Svizzera con un mandato definito chiaramente dalla legge. I suoi compiti principali consistono nella prevenzione e nella valutazione della situazione all’attenzione degli organi decisionali politici.

 

Il SIC in Svizzera si occupa dell’individuazione tempestiva e della lotta contro il terrorismo, dell’estremismo violento, dello spionaggio, della proliferazione delle armi di distruzione di massa e delle tecnologie dei loro vettori nonché dei cyberattacchi alle infrastrutture critiche. Il SIC raccoglie all’estero informazioni importanti in materia di politica di sicurezza e le valuta. Fornisce quindi contributi decisivi per la valutazione globale della situazione di minaccia. A livello di Confederazione i prodotti del SIC sono destinati soprattutto al Consiglio federale, ai dipartimenti nonché alla condotta militare. Appoggia inoltre i Cantoni nella salvaguardia della sicurezza interna e le autorità di perseguimento penale a livello federale. L’attività preventiva del SIC deve essere chiaramente distinta dall’attività repressiva delle autorità di perseguimento penale. Il SIC non è un’autorità di perseguimento penale. I suoi compiti principali sono la prevenzione e la valutazione della situazione all’attenzione degli organi decisionali politici.

 

Le basi legali

Le vigenti basi legali, ossia  la LSIC Pagina esterna. Il contenuto è aperto in una nuova finestra e la LMSI Pagina esterna. Il contenuto è aperto in una nuova finestra, non sono più conformi alle minacce e ai rischi moderni. In seguito alla mutata situazione di minaccia è attualmente in corso la discussione politica se dare maggiori competenze al SIC mediante una nuova legge sulle attività informative, affinché possa adempiere meglio i suoi compiti preventivi per la protezione del Paese e della popolazione. La legge riformula il compito del SIC di fornire una valutazione globale della situazione a favore dei beneficiari delle sue prestazioni. Consente la salvaguardia di altri importanti interessi strategici del Paese, tra cui la protezione delle infrastrutture critiche oppure della piazza finanziaria e industriale. Per contro, la vigilanza sul SIC verrà notevolmente rafforzata..

 

L’organizzazione

L’organizzazione del SIC rispecchia sostanzialmente il ciclo di intelligence, vale a dire il processo fondamentale in quest’ambito di attività. Il SIC comprende i settori di direzione «Stato maggiore del SIC», «Coordinazione e situazione», «Acquisizione», «Gestione delle informazioni», «Analisi» e «Supporto alla condotta e all’impiego».

Stato maggiore del SIC: lo Stato maggiore del SIC tratta gli affari politici, coordina le relazioni internazionali con i servizi partner esteri, svolge compiti di controlling e di controllo della qualità e gestisce la comunicazione interna ed esterna.

Coordinazione e situazione: il settore di direzione Coordinazione e situazione coordina l’intero processo di intelligence e definisce le priorità per quanto concerne i temi, il fabbisogno informativo dei beneficiari delle sue prestazioni e le risorse. Assegna i mandati ai fornitori di prestazioni interni al SIC e garantisce sia la qualità sia la tempestività delle prestazioni fornite. Inoltre, insieme al Centro federale di situazione (CFS) e in stretta collaborazione con altri settori di direzione, identifica le necessità d’intervento sulla base di un monitoraggio permanente della situazione, allerta in caso di bisogno gli organi decisionali e assegna mandati in funzione di questi impulsi.

Acquisizione: il settore di direzione Acquisizione raccoglie in particolare informazioni non pubblicamente accessibili avvalendosi di mezzi e metodi propri dei servizi informazioni. Fornisce prestazioni operative a favore del SIC e di terzi ed è responsabile anche della collaborazione operativa con i Cantoni.

Gestione delle informazioni: il settore di direzione Gestione delle informazioni è responsabile del trattamento iniziale della registrazione e della trasmissione delle informazioni e dei dati in entrata. Si occupa anche di questioni riguardanti il diritto degli stranieri per conto di altri servizi federali (per es. UFM, fedpol ecc.). Inoltre, garantisce l’accesso a fonti pubblicamente accessibili e gestisce il settore operativo e informativo della Centrale d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione MELANI per la protezione di infrastrutture di informazione critiche.

Analisi: le informazioni acquisite in vari modi vengono analizzate da specialisti in seno al settore di direzione Analisi e condensate in seguito in informazioni di intelligence. I prodotti che ne derivano giungono ai beneficiari di prestazioni in seno all’Amministrazione federale e ai Cantoni. Il settore di direzione Analisi è suddiviso in sottosettori, organizzati secondo criteri geografici e tematici, che si prestano reciproca assistenza in funzione della problematica (lotta al terrorismo, controspionaggio, non proliferazione, lotta all’estremismo, questioni militari, ambiti impostati secondo l’area geografica).

Supporto alla condotta e all’impiego: il settore di direzione Supporto alla condotta e all’impiego fornisce alle unità organizzative prestazioni centrali negli ambiti seguenti: gestione dei rischi, gestione del personale, gestione finanziaria, tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), diritto, infrastruttura e sicurezza. Con queste prestazioni il settore di direzione provvede a creare le basi per l’attività informativa.

 

Personale

Il SIC è un servizio di intelligence piccolo, ma efficace ed efficiente. Impiega collaboratori appartenenti a molte categorie professionali. Essi soggiacciono alla legislazione ordinaria in materia di personale federale. In generale si richiedono, oltre a una solida formazione, interesse per le questioni di politica interna ed estera, interesse per altre culture, conoscenze linguistiche e mobilità. In virtù della LMSI e dell’ordinanza sui controlli di sicurezza relativi alle persone (OCSP), e conformemente alla delicata funzione da essi esercitata, i collaboratori del SIC sono sottoposti a controlli di sicurezza.

Di principio, i posti vacanti sono pubblicati nel portale d’impiego della Confederazione Pagina esterna. Il contenuto è aperto in una nuova finestra .

 

Vigilanza e controlli sul SIC

Tutte le attività del SIC sottostanno a un controllo costante, segnatamente da parte

della Vigilanza sulle attività informative del DDPS: verifica la legalità, l’adeguatezza e l’efficacia delle attività del SIC tenendo conto delle priorità dettate dal fabbisogno informativo delle autorità politiche.

L’autorità di controllo indipendente: l’organo interdipartimentale verifica la legalità e la proporzionalità dei mandati di esplorazione radio permanente. L’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) verifica la legittimità del trattamento dei dati personali nell’ambito dell’acquisizione di informazioni in Svizzera.

Il Consiglio federale: dirige e controlla il SIC per quanto riguarda le questioni di grande importanza politica; in particolare, assegna il mandato fondamentale e approva la lista d’osservazione secondo la LMSI. Nomina i membri dell’organismo interdipartimentale responsabile della verifica dei mandati di esplorazione radio (ossia l’autorità di controllo indipendente) e infine autorizza e verifica anche le relazioni con servizi esteri.

Il Parlamento: La Delegazione delle Commissioni della gestione delle Camere federali esercita la vigilanza sulle attività del SIC dal profilo della legalità, dell’adeguatezza e dell’efficacia e a tal fine gode di ampi diritti di consultazione dei dati. Il SIC è inoltre sottoposto a un controllo annuale effettuato dal Controllo federale delle finanze per conto della Delegazione delle Commissioni delle finanze delle Camere federali.

Sia la Vigilanza sulle attività informative che la Delegazione delle Commissioni della gestione hanno pieno accesso a tutte le attività e a tutti i documenti del SIC.

 

Per domande concernenti questa pagina: Comunicazione DDPS
Stampa la pagina | Chiudi la finestra