Stampa la pagina | Chiudi la finestra
Dipartimento federale della difesa,
della protezione della popolazione e dello sport

Cosa fare in caso di danno?

Il Centro danni DDPS evade le pratiche riguardanti i casi di danni e/o lesioni causati
  • durante un'attività o con un veicolo dell'esercito svizzero
  • e con un veicoli della Confederazione guidato da un suo dipendente.
Ogni incidente è diverso e richiede misure adeguate a seconda del caso. Qui di seguito troverete alcuni comportamenti generalmente corretti. Per eventuali domande potete rivolgervi ai collaboratori del Centro danni DDPS.

1. Comportamenti corretti sul luogo del danno
2. Danni alla proprietà, senza autoveicoli
3. Incidenti cagionati da veicoli
4. Danni alle persone e agli animali
5. Materiale personale dei militari

1. Comportamenti corretti sul luogo del danno

  • non arrabbiarsi, restare cortesi, conservare la calma
  • assicurare la zona dell'incidente
  • prestare i primi soccorsi alle persone ferite
  • in caso di ferimento/morte di persone o di animali e danni ingenti occorre avvisare la polizia (polizia militare o civile). In caso di danni superiori a CHF 50 000.00 avvisare anche il giudice istruttore militare.
  • annotare i nomi e gli indirizzi dei testimoni oculari
  • informare i superiori militari
  • informare il danneggiato (se assente)
  • non deve essere fatta nessuna promessa in materia d'indennità per danni cagionati a terzi

Per eventuali domande o in casi urgenti contattare il Centro danni DDPS. Hotline: 0800 11 33 44.
Compilare interamente il relativo modulo per la notifica di danno e inviarlo al Centro danni DDPS.

2. Danni alla proprietà, senza autoveicoli

Esempio di danno: si è verificato un danno alla proprietà di terzi. Non vi sono persone o animali feriti e nessun veicolo è stato danneggiato.
  • assicurare il luogo dell'incidente e prendere le prime misure urgenti (per es. pompieri, servizio contro l'inquinamento dagli olii ecc.)
  • la truppa orienta immediatamente il danneggiato
  • il comandante stima il danno con il danneggiato
  • in caso di danni ingenti la polizia è convocata d'intesa con il Centro danni DDPS
  • il comandante decide se il danno può essere risarcito con mezzi propri alla truppa (competenza sino a CHF 200.00)
  • non deve essere fatta nessuna promessa in materia d'indennità, salvo nell'ambito di competenza sino a CHF 200.00 per un singolo caso regolato bonalmente tra il danneggiato e la truppa.
  • un esemplare dell'indennità versata a terzi dalla truppa va all'attenzione del Centro danni DDPS.
  • in caso di pretese di indennità che superano i CHF 200.00 in caso di dubbio o a contabilità conclusa: notifica del danno al Centro danni DDPS mediante il modulo 33.001.
  • Moduli per scaricare

3. Incidenti cagionati da veicoli

Esempio di danno: un incidente cagionato da autoveicoli con la partecipazione di veicoli militari, veicoli della Confederazione o con militari e impiegati della Confederazione durante la corsa di servizio, si è verificato:
  • assicurare il luogo dell'incidente e prendere le prime misure urgenti (per es. pronto soccorso, pompieri, servizio contro l'inquinamento dagli olii ecc.)
  • avvisare la polizia
  • avvisare telefonicamente il Centro danni DDPS in caso di danni ingenti
  • non deve essere fatta nessuna promessa in materia d'indennità, salvo nell'ambito di competenza sino a CHF 200.- per un singolo caso regolato bonalmente tra il danneggiato e la truppa
  • annunciare il danno al Centro danni DDPS con il modulo 13.101.
  • Moduli per scaricare

4. Danni alle persone e agli animali

Se sono stati feriti o uccisi civili o animali, il Centro danni è consultato telefonicamente dopo le prime misure urgenti. Hotline 0800 11 33 44

Inoltre deve essere inoltrato per iscritto al Centro danni DDPS un annuncio di danno, modulo 13.101 per incidenti cagionati da veicoli, modulo 33.001 per tutti gli altri casi.
Se sono stati feriti dei militari, deve essere contattato l'assicurazione militare, gestita dalla Suva dal luglio 2005.
Informazioni complementari sull'assicurazione militare Pagina esterna. Il contenuto è aperto in una nuova finestra

5. Materiale personale dei militari

Esempio di danno: il materiale personale di un militare è stato danneggiato o è andato perso.

Tale genere di situazione è disciplinata dal regolamento d'amministrazione dell'esercito.

Di regola, il militare risponde personalmente dei suoi beni. Se opportuno, la Confederazione può versare un'indennità.

Occhiali e orologi: Se sono stati forniti degli occhiali da combattimento la Confederazione risponde per essi. Nella misura in cui siano soddisfatte le precondizioni per l'assunzione del danno, i danni agli occhiali e agli orologi possono essere risarciti direttamente dalla cassa di servizio sino a un ammontare massimo di CHF 200.00 (Ciò vale per analogia anche per i telefoni cellulari e i laptop).
  • Quanto alle pretese di indennità superiori a CHF 200.00 nel singolo caso: la domanda d'indennità può essere presentata al Centro danni DDPS con il modulo «Notificazione di danno per la perdita e il danneggiamento di proprietà personali dei militari».
  • In tale domanda è indispensabile una dichiarazione del comandante di truppa o del comandante di scuola con la quale si conferma lo svolgimento del danno e si dichiara che la proprietà personale è stata utilizzata per ragioni di servizio.
  • In caso di danni - cosa fare?Il contenuto si apre in una nuova finestra

    Qui potete scaricare tramite download la scheda per la persona civile coinvolta nell'incidente.

    Grandezza: 457 Kb | Formato: PDF

Per domande concernenti questa pagina: Centro danni DDPS
Stampa la pagina | Chiudi la finestra