Michel Kaderli

«Lavoro in diversi depositi e con diversi materiali. Questo mi piace e rende il mio lavoro diversificato.»

Addetto alla logistica, apprendistato presso la Base logistica dell'esercito, Centro logistico dell'esercito di Thun
Addetto alla logistica, apprendistato presso la Base logistica dell'esercito, Centro logistico dell'esercito di Thun

Come sei giunto alla professione di logistico?

A dire la verità volevo fare il conducente di autocarri, ma non c'erano posti di apprendistato liberi. Quella del logistico mi era sembrata una buona alternativa. Quando andavo ancora a scuola ho accompagnato mio padre al lavoro in occasione della giornata Nuovo futuro, durante la quale ci sono state presentate le diverse professionali civili e militari dell'esercito. Tra le altre cose abbiamo visitato il deposito centrale della Base logistica dell'esercito (BLEs) che mi è piaciuto molto. Mi sono quindi iscritto a uno strage introduttivo e in seguito mi sono candidato per il posto di apprendistato.

Attualmente stai svolgendo il 2° anno di apprendistato. Ci sono differenze rispetto al 1° anno?

Mi posso occupare di molti più compiti e rispetto al primo anno sono molto più competente e autonomo. Lavoro inoltre in diversi depositi e con diversi materiali. Tutto questo mi piace e rende il mio lavoro diversificato.

In quali settori lavorerai durante il tuo apprendistato?

Qui a Brenzikofen abbiamo quattro diversi depositi: sussistenza, equipaggiamento personale, kardex (distintivi) e scaffalature di media altezza dove immagazziniamo le palette. A Thun lavorerò inoltre presso l'entrata e l'uscita delle merci, nel deposito a scaffalature verticali, nel deposito per piccoli pezzi e nella cantina dove la merce dei diversi depositi viene convogliata e impacchettata.

All'inizio hai avuto problemi a destreggiarti in tutti questi depositi?

Sinceramente no. Fin dall'inizio mi sono sentito a mio agio. Ho sempre avuto un'ottima introduzione ai nuovi compiti che mi aspettavano. I formatori professionali e i responsabili pratici si prendono sempre del tempo per spiegarci in dettaglio i compiti. In questo modo è possibile rispondere direttamente alle questioni ancora in sospeso.

Cosa ti piace particolarmente del tuo lavoro?

Guidare i carrelli elevatori. È qualcosa di speciale che non si può fare tutti i giorni a casa propria. E sebbene ormai faccia parte della routine, mi diverto sempre! Ma chiaramente non facciamo solo questo. Il materiale e gli alimenti sono caricati a mano sulle palette; ci vuole molta forza. Inoltre ci occupiamo anche di lavori amministrativi. Questa diversità mi piace.