Nizar Jenhani

Informatica, Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale
swisstopo, settore COSIG (Coordinazione, Servizi e Informazioni geografiche)

Nizar Jenhani, swisstopo, settore COSIG (Coordinazione, Servizi e Informazioni geografiche)

Che cosa si intende quando si parla di «informazioni geografiche»?

Le informazioni geografiche sono dati georeferenziati (per es. coordinate, indirizzi postali, nomi delle località ecc.) che descrivono in dettaglio gli oggetti su una mappa, come una via, un Comune, un fiume, una parcella ecc. Con l'aiuto delle «informazioni geografiche» possono quindi essere visibilizzate su una cartina digitale ulteriori informazioni relative a un oggetto.

Come si svolge una sua tipica giornata lavorativa?

Presso swisstopo lavoriamo con il sistema dei ticket. Ogni giorno vado a vedere se mi sono stati attribuiti nuovi compiti. La mia attività principale consiste nell'immettere i dati geografici nel sistema e nel pubblicarli sulla pagina Internet «map.geo.admin.ch». Inoltre, lavoro all'ulteriore sviluppo del Sistema d'informazione geografica SIG ed eseguo test su nuove applicazioni e tecnologie per il nostro settore.

Qual è stato il momento più memorabile del suo praticantato presso il DDPS?

Recentemente sono stato incaricato di allestire un sito per la pubblicazione di immagini aeree. L'applicazione doveva consentire, da un lato, un ingrandimento dell'immagine aerea e, dall'altro, una navigazione fluida e rapida per la galleria fotografica. E ovviamente con una riproduzione fedele e una buona qualità d'immagine. Per me è stata una sfida entusiasmante trovare un'applicazione che rispondesse a tutte queste esigenze: dopo intense ricerche e un lavoro di squadra, abbiamo trovato la soluzione e ho così potuto presentare l'applicazione desiderata.

Ha anche contatti con i clienti?

Sì, l'assistenza all'utente fa parte dei compiti dell'intero team. Anche se personalmente preferisco svolgere il lavoro dietro le quinte, talvolta trovo interessante rispondere alle domande dei clienti perché mi consente di imparare qualcosa di nuovo. Inoltre, le domande degli utenti ci consentono di stabilire ciò che è necessario ottimizzare nelle nostre applicazioni.

Ha già dei progetti concreti per quando avrà terminato il praticantato?

Mi farebbe ovviamente piacere se una volta finito il praticantato potessi continuare a lavorare presso swisstopo. Un rientro in Tunisia, mia madrepatria, sarebbe di principio un'altra possibilità. Si potrebbe allestire per esempio una pagina web simile a «map.geo.admin.ch» anche per la Tunisia. Presumo però che possano esservi difficoltà già in fase di raccolta dei dati, per non parlare del finanziamento di un'infrastruttura efficiente. Per questa regione penso che la Svizzera offra attualmente migliori possibilità per un ulteriore sviluppo professionale.