Torna alla Pagina iniziale

Il Parlamento approva la modifica della legge federale sulla tassa d’esenzione dall’obbligo militare

La tassa d'esenzione dall'obbligo militare deve essere adeguata alla nuova legislazione sul servizio militare e sul servizio civile. Il Consiglio nazionale ha appianato la sola divergenza con il Consiglio degli Stati.

06.03.2018 | Comunicazione DDPS, Marco Zwahlen

Dienstbüchlein

  
La modifica della legge federale sulla tassa d’esenzione dall’obbligo militare (LTEO) comprende essenzialmente quanto segue:

  • l'assoggettamento si estenderà dal 19° al 37° anno d'età (attualmente la sua durata va dal 20° al 30° anno di età). In questo lasso di tempo saranno riscosse al massimo 11 annualità della tassa d'esenzione. L'assoggettamento in caso di differimento della scuola reclute viene soppresso.
  • Per gli obbligati al servizio militare e al servizio civile che alla fine del loro obbligo di servizio sono prosciolti nonostante non abbiano adempiuto l'obbligo di prestare l'intero servizio obbligatorio viene introdotta una tassa d'esenzione finale.
  • Collegando il termine di prescrizione della tassa d'esenzione alla tassazione dell'imposta federale diretta passata in giudicato, si garantisce che la tassa sia pagata da tutti gli assoggettati, anche da coloro nei confronti dei quali sono in corso complessi procedimenti giudiziari.


Il Consiglio nazionale ha approvato il progetto, presentato dal DFF, nel mese di dicembre 2017. Il 26 febbraio è stato seguito dal Consiglio degli Stati. Entrambe le Camere hanno respinto le proposte che chiedevano l’introduzione di una scala di calcolo progressiva per la tassa d’esenzione. In Consiglio degli Stati è stata invece accolta la proposta di Thomas Minder (senza partito, SH) che precisa e appiana eventuali malintesi per quanto riguarda la riscossione della tassa d'esenzione. Ora tale modifica è stata accettata anche dal Consiglio nazionale, motivo per cui la procedura di appianamento delle divergenze è terminata.

L'obiettivo è di poter fare entrare in vigore le modifiche il 1° gennaio 2019. Con la revisione delle basi legali per l'ulteriore sviluppo dell'esercito (USEs), la legislazione concernente il servizio militare e il servizio civile viene modificata in diversi punti. Queste modifiche entreranno in vigore il 1° gennaio 2018. Poiché la riscossione della tassa d'esenzione si basa sul servizio militare o civile prestato nel corso dell'anno precedente, gli adeguamenti delle basi legali in seguito all'USEs diventano rilevanti per la tassa d'esenzione dall'obbligo militare solo nell'anno successivo alla loro entrata in vigore.