Torna alla Pagina iniziale

Il Parlamento sblocca 22,5 milioni di franchi per le grandi manifestazioni sportive

Con i Giochi olimpici giovanili di Losanna 2020, i Campionati mondiali di hockey su ghiaccio 2020 a Losanna e Zurigo nonché l’Universiade invernale 2021 di Lucerna-Svizzera centrale, durante il biennio 2020-2021 nel nostro Paese si svolgeranno ben tre manifestazioni sportive internazionali. Dopo il Consiglio nazionale, anche il Consiglio degli Stati intende sostenerle stanziando 22,5 milioni di franchi.

06.03.2018 | Comunicazione DDPS, Marco Zwahlen

Nachwuchs Leistungssport


Il Consiglio degli Stati è convinto della grande importanza dei tre eventi dal punto di vista della politica dello sport, della formazione e della cultura. Con 42 voti ha approvato il relativo decreto federale sui contributi a manifestazioni sportive internazionali negli anni 2020 e 2021. Esso segue il Consiglio nazionale, che ha approvato il progetto nel dicembre 2017.Il Consiglio federale prevedeva per le tre manifestazioni un credito complessivo di 19,5 milioni quale contributo ai costi non coperti. Concretamente: otto milioni per i Giochi giovanili, 0,5 milioni per i Campionati mondiali di hockey su ghiaccio e 11 milioni di franchi per l’Universiade invernale. Come già il Consiglio nazionale, ora anche il Consiglio degli Stati ha deciso, con 40 voti contro 1 e 2 astensioni, di aumentare di tre milioni di franchi il credito complessivo. Questi tre milioni supplementari confluiranno nell’Universiade invernale.

Credito supplementare per la costruzione del centro sportivo di Malley a Losanna

Nell’ambito di questo affare il Consiglio degli Stati intende inoltre accordare un credito supplementare di sei milioni di franchi per la costruzione del centro sportivo di Malley a Losanna, ritenendolo uno degli elementi principali sia per i Campionati del mondo di hockey su ghiaccio che per i Giochi olimpici giovanili. Di conseguenza sostiene con 42 voti favorevoli la modifica del decreto concernente la concessione di aiuti finanziari a impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN 4) proposta dal Consiglio federale. Con questo decreto il 27 settembre 2012 il Parlamento ha stanziato complessivamente 70 milioni di franchi.

Nella nuova versione del decreto federale saranno impiegati sei milioni di franchi per la «costruzione e l’ampliamento di infrastrutture hockeistiche decentralizzate» invece degli attuali cinque per la «costruzione del centro nazionale di hockey su ghiaccio». Il Consiglio federale potrà utilizzare ancora soltanto 19 milioni di franchi invece di 20 a propria discrezione per sostenere progetti di impianti sportivi.

Mentre tutti gli altri impegni correlati al CISIN possono essere affrontati entro la fine del 2017, quelli per la costruzione e l’ampliamento di infrastrutture hockeistiche decentralizzate e per la costruzione del centro sportivo di Malley a Losanna si protrarranno fino alla fine del 2018.