Torna alla Pagina iniziale

Cybersicurezza: profili diversi per una Svizzera sicura!

Archeologi, giuristi o linguisti: nell’Amministrazione federale le tematiche legate alla cybersicurezza vengono trattate da persone con i background professionali più disparati. In occasione dello «Sprungbrett-Event» di quest’anno 29 studenti e studentesse con profili diversi hanno conosciuto i nostri esperti della sicurezza e discusso con loro delle sfide in materia di cybersicurezza.

15.04.2019 | Personale DDPS, Babice Schlumpf-van Waardenburg

Cybersicurezza: profili diversi per una Svizzera sicura!


Durante questo evento annuale diverse aziende hanno la possibilità di presentarsi agli studenti e di discutere insieme temi attuali. Per lo «Sprungbrett-Event» di quest'anno l'Amministrazione federale ha scelto il tema cybersicurezza.

In che modo la Svizzera può proteggere la propria economia dai cyber-rischi? Come viene garantita la sicurezza nazionale? Come possiamo contribuire per ridurre i punti deboli? Queste sono alcune delle questioni su cui hanno riflettuto gli studenti e le studentesse di 13 Università svizzere a Palazzo federale est a Berna.

Dal cyberattacco contro più ospedali fino alla manipolazione delle telecamere che monitorano il traffico

Il segretario generale del DDPS Toni Eder ha inaugurato lo «Sprungbrett-Event» di quest’anno con un discorso di benvenuto, sottolineando l`importanza di temi sensibili come la cybersicurezza per i collaboratori dell`Amministrazione federale. Ha poi fatto seguito un appassionante intervento di Pascal Lamia, responsabile della Centrale d’annuncio e d’analisi per la sicurezza dell’informazione (MELANI). Il signor Lamia ha illustrato l’attuale situazione di minaccia e ha presentato alcuni esempi concreti per il nostro Paese.

A questo punto la palla è passata agli studenti: in piccoli gruppi hanno analizzato alcuni esempi di cui si occupa anche l’Amministrazione federale. I partecipanti ai workshop hanno discusso delle conseguenze di un attacco all’infrastruttura informatica di diversi ospedali, per i quali MELANI è responsabile del coordinamento e del supporto ausiliario. Hanno inoltre elaborato proposte di soluzioni per un cyberattacco ai danni dei militari della Base d’aiuto alla condotta. In seguito hanno discusso di possibili scenari e conseguenze di una manipolazione delle telecamere che monitorano il traffico presso il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).

L’evento si è concluso con una tavola rotonda durante la quale diversi esperti in materia di sicurezza del DFAE, del DDPS, del DFF e del DATEC si sono presentati e hanno risposto a domande sulla cybersicurezza. I partecipanti sono stati sorpresi di incontrare esperti in materia di sicurezza con una formazione linguistica o di laboratorista in chimica. Le carriere degli specialisti in cybersicurezza non avrebbero potuto essere più varie.

Svolgete un praticantato da noi!

Circa un terzo degli impiegati della Confederazione ha un diploma universitario. Annualmente circa 500 posti di praticantato vengono occupati da diplomati delle università e delle scuole universitarie professionali. Con le sue possibilità d’impiego molteplici e interessati, il DDPS offre un quarto di questi posti di praticantato:

Cogliete questa opportunità e candidatevi per uno dei posti di praticantato vacanti presso il DDPS: www.vbs.ch/jobs o www.stelle.admin.ch.

Cosa significa concretamente «cybersicurezza»?

Secondo la Strategia nazionale per la protezione della Svizzera contro i cyber-rischi la cybersicurezza comprende tutte le misure concernenti la prevenzione, la gestione di eventi e il miglioramento della resilienza nei confronti dei cyber-rischi. Essa mira allo stato auspicabile nel cyberspazio in cui le comunicazioni e lo scambio di dati tra le infrastrutture TIC funzionano come previsto originariamente. La cybersicurezza è una tematica sempre più importante a causa della digitalizzazione e del conseguente incremento della complessità delle infrastrutture aziendali. A causa della dipendenza sempre maggiore da Internet e della crescente automatizzazione dovuta alla robotica e ai sistemi di intelligenza artificiale, la cybersicurezza interessa ormai tutti gli ambiti della vita, dell’economia e dell’amministrazione.

Foto