print preview

Torna alla Pagina iniziale

Air2030: Colloquio bilaterale sugli armamenti con l’Italia

Berna, 25.11.2022 – Il capo dell’armamento Martin Sonderegger riceve il generale italiano Luciano Portolano, segretario generale della difesa e direttore nazionale degli armamenti, per un colloquio bilaterale a Emmen. Al centro dei colloqui ci saranno l’acquisto dell’F-35A nonché temi vari in materia di sviluppo tecnologico e innovazione.

Il 25 novembre 2022 all’aeroporto militare di Emmen si terrà un colloquio bilaterale sugli armamenti tra rappresentanti della Svizzera e dell’Italia. Al centro dello scambio vi è l’acquisto dell’F-35A e l’eventuale collaborazione con l’Italia in relazione al progetto F-35A. La Svizzera fa produrre nello stabilimento italiano di Cameri almeno 24 dei complessivi 36 velivoli da combattimento F-35A. Il colloquio serve a mantenere e costruire relazioni intergovernative nei settori degli acquisti, della ricerca e dell’industria, nonché a uno scambio di esperienze e informazioni fra i due paesi.

Il capo dell’armamento Martin Sonderegger sarà accompagnato dal responsabile del programma Air2030, il vicedirettore Peter Winter, nonché dal responsabile del progetto F-35A, Darko Savic, e dal suo vice, Bernhard Berset. Il segretario generale del DDPS, Toni Eder, farà un’introduzione e una panoramica su diversi temi d’attualità in Svizzera nonché sul rapporto della politica di sicurezza.

Il colloquio bilaterale sugli armamenti Svizzera-Italia era stato concordato in occasione della visita del capo dell’armamento a Cameri, in Italia, il 15 febbraio 2022.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni

Kaj-Gunnar Sievert
Responsabile della comunicazione di armasuisse
+41 58 464 62 47

Editore


Torna alla Pagina iniziale