Aria

Principio

Al giorno d’oggi il 90 per cento degli inquinanti atmosferici è prodotto dall’uomo. È provato che impianti di riscaldamento, veicoli e industrie abbiano trasformato la composizione dell’aria. L’inquinamento atmosferico, in particolare le polveri fini, l’ozono e gli ossidi di azoto, provocano danni significativi alla popolazione e all’ambiente. In Svizzera l’inquinamento atmosferico causa 3300 decessi precoci all’anno e perdite sul raccolto che vanno dal 5 al 15 per cento. Per frenare questi effetti negativi lo Stato ha adottato provvedimenti atti a ridurre l’inquinamento atmosferico.

Basi legali

Secondo la legge sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) gli inquinamenti atmosferici devono essere limitati da misure applicate alla fonte. Indipendentemente dalla quantità di inquinanti presente nell’aria, le emissioni devono essere preventivamente limitate nella misura massima consentita dal progresso tecnico, dalle condizioni d’esercizio e dalle possibilità economiche.

Attuazione in seno al DDPS

Nell’ambito della costruzione e dell’esercizio degli immobili e delle sue esigenze di mobilità, il DDPS deve tenere conto degli obiettivi dell’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt), della strategia contro l’inquinamento atmosferico della Confederazione e dei piani di provvedimenti cantonali. Con l’attuazione del Concetto energetico del DDPS, il dipartimento contribuisce attivamente alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Gli impianti di riscaldamento del DDPS vengono sistematicamente controllati per accertare la loro conformità all’OIAt. Se necessario viene predisposto il risanamento dell’impianto di riscaldamento.