Mobilità

Informazioni generali

In Svizzera la mobilità rappresenta un terzo del consumo energetico ed è responsabile quasi del 40 per cento delle emissioni di CO2. Più di tre quarti degli spostamenti vengono effettuati con veicoli a motore. All’interno del DDPS la mobilità è all’origine del 75 per cento delle emissioni di CO2, e la metà di queste è da ricondursi al traffico aereo. In totale il DDPS consuma circa 80 milioni di litri di carburante all’anno.

Basi legali

Secondo la legge sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) gli inquinamenti atmosferici devono essere limitati da misure applicate alla fonte. Gli effetti della mobilità sul clima e sull’ambiente sono trattati nella legge sull’energia e nella legge sul CO2.

Applicazione all’interno del DDPS

L’elaborazione di un concetto sull’energia è facoltativo. Il DDPS è tuttavia consapevole della sua responsabilità in quanto grande consumatore e sta portando avanti un proprio concetto energetico con riflessioni di natura ecologica ed economica. Tale concetto affronta anche il tema della mobilità via terra e via aria. Il Concetto energetico DDPS fa riferimento al programma facoltativo SvizzeraEnergia dell’Ufficio federale dell’energia (UFE) e ai suoi obiettivi fino al 2020. Il Concetto energetico DDPS mira a ridurre il consumo energetico e le emissioni di CO2 e si pone l’obiettivo di ridurre almeno del 20 per cento le emissioni di CO2 di origine fossile.