print preview

Irène Stüdeli

«Prepariamo i giovani alla vita lavorativa e gli offriamo una solida formazione professionale.»

Responsabile della formazione degli apprendisti gestore/gestrice dell'informazione e della documentazione, Segreteria generale DDPS, Biblioteca Am Guisanplatz
Responsabile della formazione degli apprendisti gestore/gestrice dell'informazione e della documentazione, Segreteria generale DDPS, Biblioteca Am Guisanplatz

Cosa si aspetta dagli apprendisti?

In primo luogo devono mostrare grande interesse e curiosità. Inoltre devono saper lavorare in modo ordinato, accurato e costante, in particolare quando si tratta di lavori complessi. La nostra professione richiede anche vaste conoscenze generali e un metodo di lavoro strutturato. La catalogazione di un documento o un libro, per esempio, deve avvenire secondo indicazioni e regole ben precise. Naturalmente gli apprendisti ampliano e approfondiscono queste capacità durante l'apprendistato. Infine, i giovani devono sapersi adattare relativamente in fretta a un nuovo ambito specialistico.

Come funziona il processo di candidatura?

Dopo la pubblicazione del bando di concorso invitiamo a un colloquio i candidati che ci sono parsi interessanti e idonei. Non puntiamo unicamente sulla prestazione scolastica, ma in particolare sulla motivazione. In seguito, selezioniamo alcuni candidati per un secondo incontro, durante il quale ottengono una panoramica dei diversi settori, svolgono due ulteriori colloqui e compilano un questionario che valuta le loro conoscenze generali. Infine, prendo una decisione insieme ai responsabili dei settori.

Quali sono gli aspetti più importanti della sua funzione di responsabile degli apprendisti?

È importante che i giovani siano pronti alla vita lavorativa e che dispongano di una solida formazione professionale. Spesso il passaggio dalla scuola al mondo del lavoro non è semplice. L'azienda di tirocinio, le persone, i compiti e le aspettative sono tutti aspetti nuovi che possono destabilizzare. A ciò si aggiunge la scuola professionale con le sue sfide. Se gli apprendisti hanno dei problemi di qualsiasi genere (aziendali, scolastici o personali) possono sempre rivolgersi a me. Inoltre, voglio che fra noi ci sia rispetto e fiducia.

Le piace il suo lavoro di responsabile degli apprendisti?

Sono molto contenta del mio lavoro. Qualche volta combinare questa mia funzione con il lavoro quotidiano diventa un po' difficile, ma fortunatamente ricevo molto sostegno. Inoltre devo essere sempre flessibile e informata. Ogni giorno presenta nuove sfide e questo rende il mio lavoro così interessante e variato. Non desidero cambiare professione e penso di aver trovato la mia vocazione.