print preview

Jürg Bühler

Jürg Bühler, giurista, vicedirettore, Servizio delle attività informative della Confederazione
Jürg Bühler, giurista, vicedirettore, Servizio delle attività informative della Confederazione

Anche gli «agenti» possono conciliare lavoro e famiglia

Agenti e segreti, il sogno di ogni bambino! Quanto si avvicina la sua professione a questo ideale?

Naturalmente non sono James Bond. Tuttavia ci sono aspetti simili, in fondo mi occupo di temi avvincenti come la lotta al terrorismo, lo spionaggio, la proliferazione delle armi di distruzione di massa, l'estremismo e le minacce militari. Un lavoro da sogno.

Che cosa l'ha condotta al suo lavoro da sogno?

Ho studiato giurisprudenza e un praticantato presso l'Ufficio federale di giustizia mi ha aperto le porte dell'Amministrazione federale. Dopo quattro anni nel servizio giuridico del Ministero pubblico della Confederazione sono stato nominato sostituto del capo della Polizia federale e sono diventato responsabile delle procedure d'indagine della polizia giudiziaria. A un certo punto ho dovuto scegliere fra polizia giudiziaria e Servizio delle attività informative: ho scelto il secondo. Questo tipo di carriera non è pianificabile; ero la persona giusta al momento giusto.

Come si svolge una tipica giornata lavorativa?

Abbiamo il compito di allestire una valutazione globale della situazione di minaccia contro la Svizzera. Le mie giornate di lavoro si compongono quindi di diverse attività come la condotta, la coordinazione, la comunicazione, lo scambio di informazioni e l'analisi. Cominciano con il vaglio delle informazioni sulla situazione attuale, il punto della situazione con la direzione e lo svolgimento delle attività quotidiane (riunioni, affari politici, viaggi ecc.).

Cosa la motiva in particolare?

Il lavoro stesso. Offro un servizio alla società, poiché la Svizzera ha diritto a essere protetta e sicura. Proteggiamo la vita delle persone individuando per tempo i pericoli e adottando provvedimenti. La miscela fra temi a lungo termine e temi improvvisamente attuali rende la mia professione ancora più avvincente.

La sua professione richiede molto tempo. Come concilia famiglia e lavoro?

Grazie ai modelli di lavoro flessibile della Confederazione, come l'orario di lavoro basato sulla fiducia che mi permette una grande flessibilità, riesco a conciliare bene lavoro e famiglia. Naturalmente la nostra vita famigliare è ben organizzata e ci sosteniamo a vicenda.

Nella sua funzione di quadro come appoggia i suoi collaboratori su questo tema?

I modelli di orario di lavoro della Confederazione permettono di conciliare lavoro e famiglia. Grazie a questi modelli i collaboratori del SIC possono occuparsi anche di incarichi esterni come, per esempio, attività di politica comunale o cariche onorifiche.