Rapporti sui progetti del DDPS

Il 28 aprile 2017 il DDPS ha pubblicato il primo rapporto sui suoi progetti. Il capo del Dipartimento intende informare il pubblico periodicamente, in maniera semplice e comprensibile, sui progetti più importanti del Dipartimento. Con i rapporti successivi, il DDPS informerà ogni anno in modo trasparente sullo stato di realizzazione dei progetti principali e sulle sfide con le quali sono confrontati.

Confronto dei rapporti 2017 e 2018

Dei 22 progetti principali presentati nel rapporto dello scorso anno, nel corso del 2018 è stato possibile concludere il progetto dell’esercito «Sistema di rilevamento, analisi e localizzazione (SIGMA)». Contrariamente a quanto originariamente previsto, non è invece stato possibile concludere il progetto «Sistema integrato d’esplorazione e d’emissione radio (IFASS)», fase 2: le capacità a favore dell’esercito sono garantite, tuttavia non è stato possibile completare per tempo alcune parti. Il progetto sarà concluso nel corso del 2019.

Confrontando questo rapporto con quello dello scorso anno si può constatare che i progetti principali proseguono secondo i piani. A fine 2018 la valutazione dei criteri «qualità», «finanze», «personale» e «scadenze» è tuttavia complessivamente lievemente peggiorata. Sette dei 24 progetti hanno ottenuto per tre o tutti i criteri la valutazione «limitato» invece di «secondo i piani». Una delle maggiori sfide consiste nel reperire personale interno sufficientemente qualificato. Ciò può avere un influsso sui tempi di realizzazione di alcuni progetti. I provvedimenti per contrastare tale problematica sono attuati dalle relative direzioni di progetto. Ciononostante, per nessun progetto un criterio è stato valutato in modo così negativo da dover richiedere una correzione a livello di vertici del Dipartimento.

Nel presente rapporto è stato incluso il progetto per la sostituzione del simulatore di condotta. Inoltre i progetti per il rinnovo dei mezzi per la protezione dello spazio aereo (Programma Air2030) vengono presentati singolarmente. Concretamente: l’acquisto di nuovi aerei da combattimento e di un sistema di difesa terra-aria a lunga gittata, il rinnovo del sistema di condotta e di comunicazione del sistema di sorveglianza dello spazio aereo e di condotta degli impieghi «Florako» (progetto C2Air) e il rinnovo del sistema di sensori di «Florako» (progetto Radar). I progetti che rientrano in questo pacchetto globale vengono armonizzati dal punto di vista contenutistico, temporale e finanziario nel quadro del programma Air2030.

 

Comunicati

Documenti

Tutte

Video

Conferenza stampa del 28 aprile 2017 con il consigliere federale Guy Parmelin