print preview Torna alla Pagina iniziale

La consigliera federale Viola Amherd riceve la ministra della difesa francese Florence Parly

Il 22 marzo 2021 Viola Amherd, capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), ha incontrato la ministra della difesa francese Florence Parly nel quadro di una visita ufficiale. Il colloquio si è focalizzato in particolare sulle questioni internazionali di attualità e le relazioni bilaterali.

22.03.2021 | Comunicazione DDPS

210322-wissenswertes-parly-01
La ministra della Difesa Florence Parly e la consigliera federale Viola Amherd davanti alle due bandiere nazionali. Foto: VPS/DDPS Alex Kühni

 

Durante l’incontro di lavoro, le due ministre della difesa hanno avuto l’occasione di scambiare le proprie vedute sugli attuali sviluppi nell’ambito della politica di sicurezza. In particolare hanno fatto il punto sulla situazione internazionale e riconosciuto la necessità degli Stati di cooperare nella lotta contro le nuove minacce come quelle legate alla ciberdifesa.

Anche l’attuale pandemia di COVID-19, con tutte le sue implicazioni, è stata oggetto dell’incontro. Parly e Amherd hanno così potuto scambiare le esperienze fatte dall’esercito in questo campo. La consigliera federale Amherd ha nuovamente sottolineato il coinvolgimento dell’Esercito svizzero sul terreno, sia per sostenere il sistema sanitario sia sotto il profilo logistico.

Durante l’incontro sono state tematizzate le azioni lanciate in Francia e in Svizzera per promuovere la quota delle donne e l’efficienza energetica nell’esercito. Le ministre hanno inoltre ridiscusso la convenzione quadro relativa alla cooperazione tra la Svizzera e la Francia in materia di utilizzo del sistema satellitare Composante Spatiale Optique (CSO). Questa convenzione rispecchia la buona cooperazione in materia di difesa esistente tra i due Paesi.

Infine, è stato trattato lo stato di avanzamento del progetto di acquisto dei nuovi aerei da combattimento e di un nuovo sistema di difesa terra-aria a lunga gittata. Al riguardo la Francia ha presentato due offerte.

Video

Foto