print preview

Torna alla Pagina iniziale


Le località sedi di aerodromi militari beneficiano di posti di lavoro e di investimenti

Negli aerodromi militari di Payerne, Emmen e Meiringen il DDPS dispone complessivamente di circa 1300 posti a tempo pieno. E nei prossimi anni in queste strutture verranno investiti circa 500 milioni di franchi.

31.05.2022 | Comunicazione DDPS, Marco Zwahlen

F-35A a Payerne.


Le Forze aeree sorvegliano, proteggono e difendono lo spazio aereo svizzero in situazioni di crisi. A tale scopo hanno bisogno degli F-35A e del sistema di difesa terra-aria Patriot. Inoltre hanno bisogno di collaboratori qualificati e di infrastrutture moderne.

Circa 1300 posti a tempo pieno del DDPS…

Negli aerodromi militari di Payerne, Emmen e Meiringen il DDPS dispone complessivamente di circa 1300 posti a tempo pieno e di circa 60 posti di apprendistato (stato: dicembre 2021).

  • Payerne: 613 posti a tempo pieno, di cui 32 posti di apprendistato. Negli ultimi quattro anni lo sviluppo e l’attuazione del servizio di polizia aerea 24 ore su 24 hanno richiesto la creazione di circa 100 posti a tempo pieno.
  • Emmen: 407 posti a tempo pieno, di cui 10 posti di apprendistato presso l’esercito e altri 60 posti a tempo pieno presso armasuisse.
  • Meiringen: 215 posti a tempo pieno, di cui 20 posti di apprendistato.

…e oltre 1000 posti a tempo pieno della RUAG

Inoltre presso le sedi della RUAG MRO Holding SA di Emmen, Alpnach e Stans vi sono circa 800 posti a tempo pieno che hanno un legame diretto con le Forze aeree. Nelle tre sedi vengono formati circa 120 apprendisti.

A Meiringen la RUAG MRO Holding SA non ha collaboratori che forniscono prestazioni direttamente a favore delle Forze aeree. Tuttavia a Wilderswil e Zweisimmen la RUAG MRO Holding SA dispone in tutto di circa 220 posti a tempo pieno che hanno un legame diretto con le Forze aeree. Tra loro in totale ci sono 39 apprendisti.

A Payerne, dove la RUAG MRO Holding SA ha una nuova sede, ci sono 16 posti a tempo pieno ai quali occorre perlomeno aggiungere alcune percentuali di importanti funzioni di supporto in ambiti quali la logistica, le finanze o le risorse umane interne all’impresa.

Presso le varie ubicazioni vengono inoltre acquistate prestazioni da partner esterni. Si tratta per esempio di fornitori di vari materiali di consumo o di mobilio, di lavori di manutenzione agli edifici, di catering per le mense, di manutenzione di veicoli aziendali, di lavori di sistemazione, di prestazioni fornite da imprese di pulizia e da lavanderie, da imprese di trasporto o del settore alberghiero e della ristorazione. Tali prestazioni sono stimate in diversi milioni di franchi all’anno.

Investimenti pari a circa mezzo miliardo

Negli anni 2022–2029 si investiranno oltre 425 milioni di franchi (525 milioni di franchi compresi gli F-35A) nelle ubicazioni delle Forze aeree di Payerne, Emmen e Meiringen dopo che nel periodo 2015-2022 sono stati spesi 416 milioni di franchi per investimenti.

  • Payerne: negli anni 2015–2021 sono stati effettuati investimenti significativi negli immobili dell’aerodromo militare e sulla piazza d’armi per un importo complessivo di 249 milioni di franchi. Negli anni 2022–2029 saranno investiti ulteriori 281 milioni (343 milioni compresi gli F-35A).
  • Emmen: negli anni 2015–2021 sono stati effettuati investimenti per un importo di circa 126 milioni di franchi. Negli anni 2022–2029 sono previsti ulteriori investimenti dell’ordine di 101 milioni di franchi (114 milioni compresi gli F-35A).
  • Meiringen: negli anni 2015–2021 sono stati investiti circa 41 milioni di franchi per la manutenzione e per nuove costruzioni. Negli anni 2022–2029 sono previsti ulteriori investimenti dell’ordine di 44 milioni di franchi (68 milioni compresi gli F-35A).

Affari offset F-35A

Nel contesto dell’acquisto dei nuovi aerei da combattimento F-35°, Lockheed-Martin in veste di azienda produttrice deve compensare il 60 per cento del valore contrattuale mediante l’assegnazione di commesse in Svizzera. Il volume totale degli affari offset corrisponde a un valore di circa 2,9 miliardi di franchi. Inoltre la Confederazione assegnerà commesse dirette all’industria svizzera per un valore di 67 milioni di franchi. Le imprese che beneficeranno degli affari offset otterranno commesse supplementari e, in determinate circostanze, tali affari permetteranno di salvaguardare o aumentare i posti di lavoro. Gli offset consentono altresì alle imprese svizzere di accedere a tecnologie di punta, di acquisire know-how, di generare ulteriori volumi d’esportazione e di rafforzare la posizione dell’industria svizzera sui mercati internazionali. Nell’ambito dell’acquisto dell’odierna flotta di F/A-18 circa 400 imprese svizzere (di cui circa tre quarti PMI) hanno beneficiato di offset.


Torna alla Pagina iniziale