print preview

Protezione dell’ambiente

La protezione dell’ambiente è un compito permanente del DDPS


Il DDPS è un importante attore ambientale. Necessita terreni e infrastrutture, consuma energia, inquina il suolo, provoca emissioni di CO2 e rumore. Tuttavia, il DDPS possiede anche molte aree naturali e contribuisce a preservarle e a promuovere la biodiversità. Nell’adempimento dei suoi compiti per la sicurezza della Svizzera, il DDPS influenza principalmente il territorio e l’ambiente attraverso le attività dell’esercito. L’importanza della formazione ambientale è di conseguenza elevata: l’esercito dispone di un proprio Centro di competenza «Istruzione dell’esercito in materia di protezione dell’ambiente» che forma sistematicamente i militari sulle questioni ambientali. Inoltre, il DDPS gestisce altri 10 centri di competenza per l’ambiente.

All’insegna del motto «Un dipartimento moderno ed efficiente è anche un dipartimento responsabile dal punto di vista ecologico», il DDPS si assume le proprie responsabilità verso l’ambiente. Attraverso il suo Sistema di gestione dell’ambiente e dell’assetto territoriale del DDPS (SGAA DDPS) garantisce a livello ambientale

  • la conformità al diritto,
  • l’utilizzo parsimonioso delle risorse
  • e il costante miglioramento delle sue prestazioni.

In tal modo il DDPS è riuscito a ridurre costantemente il suo impatto ambientale e a mantenere una biodiversità superiore alla media sulle proprie aree. Inoltre il DDPS partecipa a diversi programmi federali quali RUMBA (Gestione delle risorse e management ambientale dell’Amministrazione federale) o VBE (Iniziativa Energia esemplare della Confederazione).

Indicatori scelti del DDPS (annuali):

  • con 24 000 ettari di terreno e circa 9500 edifici e impianti il DDPS gestisce uno dei parchi immobiliari più vasti e diversificati della Svizzera.
  • Il DDPS è un grande consumatore di energia: il suo consumo energetico globale di 3977 terajoule (2018) si situa nell’ordine di grandezza della Posta Svizzera. I costi energetici ammontano a circa 105 milioni di franchi (2018).

  • Fotovoltaico: 44 impianti fotovoltaici per una superficie di 41 633 m2 e una prestazione di 5745 kWp. In questo modo lo scorso anno è stato possibile produrre 5,2 GWh di elettricità, la totalità dei quali è stata utilizzata nelle ubicazioni del DDPS.

  • Le emissioni totali di CO2 del DDPS ammontano a circa 205 818 tonnellate (2018). Di queste, vengono attualmente compensate circa 11 500 tonnellate di CO2 equivalente.

  • Per quanto riguarda la biodiversità, due terzi delle specie di uccelli e piante minacciate secondo la «Lista Rossa» hanno il loro centro di maggiore diffusione in aree del DDPS.

  • Circa 2500 siti sono inseriti nel catasto dei siti inquinati e 296 000 m2 di terreno inquinato sono stati bonificati fino ad oggi (2018). I costi per il risanamento dei siti contaminati sono stimati a diverse centinaia di milioni di franchi.

Energia

Energia

Il DDPS si è posto L’obiettivo di ridurre del 20 per cento le emissioni di CO2 rispetto al 2001 entro il 2020 e di aumentare almeno del 50 per cento le energie rinnovabili.

Suolo e siti contaminati

Suolo e siti contaminati

Nell’ambito dell’applicazione delle norme in materia di ambiente il DDPS dispone misure volte a ridurre il deterioramento del suolo e il risanamento di siti contaminati.

Biodiversità

Biodiversità

Grazie anche alle attività militari, le aree di molte piazze d’armi e di tiro sono habitat per specie animali e vegetali rare e sono quindi importanti per la preservazione e la promozione della biodiversità in Svizzera.

Rumore

Rumore

Molte attività del DDPS, specialmente quelle dell’esercito, producono rumore. Il DDPS fa molto per alleviare la popolazione dalle immissioni foniche.

Munizioni

Munizioni

Le attività di tiro dell’esercito producono residui di munizioni. L’esercito si impegna a non lasciare residui di munizioni sul terreno.