print preview

Air2030: Il progetto «Nuovo aereo da combattimento» vince il bronzo al concorso International Project Management

Berna, 23.09.2021 – armasuisse vince la medaglia di bronzo al concorso internazionale di gestione dei progetti (IPMA) con il progetto «Nuovo aereo da combattimento» (NAC). I tre finalisti nella categoria grandi progetti provengono da Russia, Algeria e Svizzera. La finale ha avuto luogo il 22 settembre 2021 a San Pietroburgo. Il premio viene assegnato dall’associazione di gestione dei progetti IPMA (International Project Management Association) riconosciuta a livello mondiale.

Un progetto che l’IPMA Global Project Excellence Awards seleziona come finalista deve distinguersi per una conduzione incisiva, un chiaro orientamento agli obiettivi e processi solidi. La nomina da parte della giuria dell’IMPA conferma inoltre che armasuisse mette regolarmente in discussione i processi all’interno del progetto e se necessario li adegua dove indicato. Al di là del riconoscimento, la partecipazione al concorso e la valutazione esterna ricevuta servono anche da base per il miglioramento costante delle attività e dei processi di gestione nell’ulteriore sviluppo del progetto.

Oltre ad armasuisse, altri progetti finalisti erano «Sber Antifraud 2.0» di Sberbank of Russia (Russia, Medaglia d'oro) e «Ecoquartier Hacene Malik» di Sarl Achim Immobilier (Algeria, finalista). I membri della giuria IPMA di quest’anno provengono da Polonia, Germania, Cina e Svizzera.

La concorrenza internazionale in quanto benchmark

armasuisse, avvalendosi di una serie di progetti, si occupa dell’acquisto di materiale dell’esercito e si adopera per applicare processi di apprendimento e sviluppo continuativi. Ciò implica anche di confrontarsi con il mercato e potersi migliorare basandosi sul benchmarking, ad esempio mediante una valutazione indipendente da parte di esaminatori esperti nell’ambito del concorso IPMA. L’IPMA organizza ogni anno dal 2002 il concorso internazionale per progetti e programmi, in cui vengono premiati i team in grado di presentare prestazioni particolari nella gestione di progetti e programmi. Assegnando un riconoscimento ai progetti, sulla base di un modello descritto nello standard IPMA sulla Project Excellence Baseline (PEB), degli esaminatori esperti nella gestione di progetti e provenienti da diversi paesi, valutano il progetto tra l’altro per mezzo di un audit e di colloqui con il committente del progetto, con il responsabile di gestione del progetto, con i membri del team di progetto e con gli altri stakeholder. Ai fini della valutazione, non deve essere rilasciata alcuna informazione concernente il contenuto del progetto. I dati sensibili sono quindi protetti. I risultati della valutazione confluiscono alla giuria dell’IPMA, che designa i finalisti del concorso e i titolari dei primi tre posti.

International Project Management Association

L’IPMA, fondata nel 1965, ha la sua sede centrale in Europa ed è la prima associazione di gestione di progetti ad essere attiva a livello internazionale. Attualmente, l’IPMA raggruppa circa 70 associazioni nazionali e conta oltre 40 000 membri in tutto il mondo. L’IPMA redige ed emana una serie di standard. Oltre all’IPMA Project Excellence Baseline (PEB), l’IPMA Individual Competence Baseline (ICB) funge da base per i programmi nazionali di certificazione destinati ai project manager. Ad oggi, risulta che sono state certificate circa 350 000 persone. Con l’organizzazione e l’assegnazione dei suoi Global Project Excellence Awards, l’IPMA sostiene i team di progetto nel loro impegno per un costante miglioramento.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni

Kaj-Gunnar Sievert
Capo della Comunicazione armasuisse
Tel. +41 58 464 60 47

Editore